Il Film La Custode Di Mia Sorella Scaricare

Il Film La Custode Di Mia Sorella Scaricare il film la custode di mia sorella

La custode di mia sorella è un romanzo del della scrittrice Jodi Picoult. Il romanzo è stato pubblicato in Italia da Corbaccio nel Il romanzo racconta la. My sister's keeper: la custode di mia sorella questa decisione ci sarebbero ben altre motivazioni che soltanto andando a guardare il film si possono capire. ciao se non te lo devi tenere o mettere su dvd ma lo vuoi solo guardare lo trasmettono su canale 5 qst sera alle 21 se poi lo vuoi scaricare io. jobs-bg.info › Dramma. ✮La custode di mia sorella Film Completo Italiano Gratis scaricare.. film. download. full movie. watch online free. guardare.

Nome: il film la custode di mia sorella
Formato:Fichier D’archive (Film)
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 13.35 Megabytes

Trama[ modifica modifica wikitesto ] Anna Fitzgerald è una ragazzina di tredici anni venuta al mondo grazie alla fertilizzazione in vitro , concepita con le caratteristiche genetiche per poter essere donatrice di midollo osseo per la sorella maggiore Kate, malata da tempo di leucemia. Nonostante la giovane età, Anna si è sottoposta a numerose analisi, trasfusioni e iniezioni, il tutto per salvare la sorella, ma quando i genitori decidono, senza il suo consenso, di usare un suo rene per salvare Kate da un'infezione, la giovane Anna si ribella.

Sentendosi messa al mondo al solo scopo di salvare la sorella, Anna si rivolge a un avvocato per far causa alla sua famiglia. Con l'aiuto dell'avvocato, Anna dovrà affrontare i duri scontri con la famiglia che le impedisce di fare una scelta che potrebbe mettere a rischio la salute della sorella.

Durante tutto il libro abbiamo flashback riguardanti l'infanzia e l'adolescenza di Kate, dal momento in cui è venuta a conoscenza del cancro fino all'amore con Tyler, il ragazzo conosciuto in ospedale, che morirà subito dopo il ballo al quale erano andati insieme.

Stufa di esami clinici e prelievi, inizierà una causa legale contro i genitori per ottenere l'emancipazione medica.

My sister’s keeper: la custode di mia sorella

Katherine "Kate" Fitzgerald è la sorella maggiore di Anna, malata di leucemia promielocitica acuta dall'età di 2 anni. Ha trascorso gran parte della sua giovane vita dentro e fuori gli ospedali sottoponendosi a numerose e dolorose cure. Ama il balletto e adora guardare le soap opera , sognando una relazione romantica. Jesse Fitzgerald è il fratello maggiore di Anna e Kate, egli si sente inutile non potendo contribuire alle cure della sorella, non essendo compatibile.

Jesse manifesta questo disagio con atti di piromania e abusando di droghe. Sara Fitzgerald è la madre di Anna, Kate e Jesse.

Ama in modo viscerale i figli, nonostante abbia più attenzioni per Kate. La donna è un ex avvocata e quando la figlia Anna inizia una battaglia legale per la sua emancipazione medica decide di rappresentarsi da sola. Egli lavora come pompiere ed è appassionato di astronomia. Campbell Alexander è l'avvocato che si prende a cuore la vicenda di Anna, rappresentando la ragazzina pro bono publico.

Menu di navigazione

Possiede un cane di nome Giudice che si porta sempre dietro, persino in tribunale. Julia Romano è il tutore legale di Anna.

Il suo "La custode di mia sorella" racconta d'una ragazzina convinta che i genitori l'abbiano messa al mondo soltanto per far sopravvivere la sorella maggiore, malata di leucemia, costretta a continue operazioni, trapianti, trasfusioni. Con pazienza e dolore, per tentare di curarla, la ragazzina si sottopone a sacrificare il proprio sangue, il proprio midollo spinale, le proprie cellule staminali. Avrà dodici, tredici anni, troppo pochi per capire le proprie autentiche motivazioni, i veri rancori: ma è la sorella malata a guidarla, a unirsi a lei in una identificazione parziale che diventa totale.

Un film che parla della vita, del rapporto con la morte, del rapporto con la malattia e fa riflettere su cosa è giusto e cosa non è giusto fare per sconfiggere una malattia. Attori bravissimi tutti. Cameron Diaz si conferma una brava attrice addatta a molti e disparati ruoli.

E' ovvio che non è una commedia, parla della morte dall'inizio alla fine! Non è immune da cliché ma è una costruzione di grande intensità, con trama e azione in fondo minimali.

Tutto si basa sull'atmosfera attorno alla tragedia del cancro di una bambina, con attori a mio giudizio strepitosi, i tre fratellini sono da applauso, Cameron Diaz struccata e imbruttita è magnetica più che mai e il montaggio dà una narrazione cadenzata che alterna coinvolgimento e distacco in una giusta misura. Jason Patrick è invece un padre amorevole, quella figura genitoriale a cui i ragazzi si affidano.

Infine abbiamo i tre figli, legati da un affetto indistruttibile. Jesse e Anna farebbero di tutto per la loro sorella malata e Kate si sente in colpa per aver rubato tutte le attenzioni dei loro genitori.