Scaricare Da Istockphoto

Scaricare Da Istockphoto  da istockphoto

Attendi qualche istante: comparirà un pulsante azzurro scuro con scritto Download: cliccaci sopra. Salvataggio dei download su Dropbox. Tutti i file scaricati a partire dal giorno in cui hai configurato Dropbox saranno salvati nella cartella iStock by Getty Images. I. iStock come Getty Images, Fotolia, Alamy, Adobe Stock, PicFair, PNGTree, Shutterstock e Vectorstock è un servizio che permette di scaricare. scaricare da istockphoto Buonasera cari lettori, tutti sapete che Istockphoto è un portale fotografico che mette a disposizione un vasto database. Scaricare Gratis Foto e Immagini da Adobe Stock, Alamy, Fotolia, Getty Images, iStockphoto, PicFair, PNGTree, Shutterstock e Vectorstock.

Nome: da istockphoto
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 21.60 Megabytes

Io, Armando, mi occupo di video, fotografia e grafica mentre Mel lavora come scrittrice fulltime e social media optimizer. Da diverso tempo ormai ho aperto un account su Istockphoto. Come Fare per Iniziare Innanzitutto, dopo aver fatto richiesta e aperto gratuitamente un account , devi inviare i migliori video che hai girato , della durata massima di 30 secondi, per essere valutato ed accettato come contributor.

Questa fase richiede del tempo: se non ricordo male ho aspettato almeno un mese prima di ricevere un feedback! Vuoi sapere perché? È semplice. Le persone che lavorano dietro ai siti di stock devono controllare milioni di video, fotografie, illustrazioni, musica e animazioni ogni giorno.

Ha anche una vasta e ben nota comunità di utenti.

Shutterstock è diventata una banca di immagini che include anche video, musica e persino file modificabili con modelli per le vostre creazioni e illustrazioni. Smithsonian si. Su questa piattaforma di download gratuito di foto, troverete una vasta gamma di immagini su argomenti molto specifici, come musei, centri di ricerca, biblioteche, archivi e zoo.

Senza dubbio, una grande collezione di immagini molto interessanti per fotografi e creativi da utilizzare liberamente. Pexels pexels. In Pexels, tutti gli utenti, oltre a poter scaricare le foto gratuite di cui hanno bisogno, potranno caricare le proprie.

Microstock

In seguito, i responsabili della gestione di questa banca di immagini sceglieranno le migliori foto caricate dagli utenti. Spazio negativo negativepace.

Se andate in fondo alla sua home page, troverete una selezione dei tag più popolari e anche una serie di scorciatoie che vi mostreranno le immagini per colore. Questa piattaforma di immagini gratuita è molto focalizzata a permettere ai fotografi amatoriali di caricare le loro foto stock.

Scegliete l’area geografica

E se volete essere informati su tutte le nuove immagini scaricabili gratuite che Negative Space offre, vi invitiamo ad iscrivervi alla loro lista di iscrizione.

Alce photos. Picjumbo picjumbo. Siti per immagini senza copyright gratis Pixabay Il portale web più noto per offrire immagini senza copyright gratis è Pixabay.

Ogni giorno vengono caricare centinaia di nuove foto.

In sostituzione degli scatti selezionati direttamente da Pixabay, è possibile visualizzare in vetrina le ultime immagini, quelle di maggiore tendenza tra gli stessi utenti e quelle emergenti, vale a dire le foto che stanno riscuotendo nelle ultime ore il successo maggiore. Disponibile, inoltre, una comoda funzione di ricerca. Infine, la raccolta gratuita di Pixabay non contiene soltanto immagini ma anche video.

Si tratta di un esame non definitivo, in caso di rigetto delle prime foto è possibile riprovare, magari seguendo i consigli delle varie guide proposte dal sito e dalla sua community. Dopo la prima approvazione si accede al livello di contriibutore, ma ogni foto caricata viene sempre sottoposta al vaglio umano di iStockPhoto, sempre per la ragione di garantire un livello minimo di qualità alle immagini.

Fondamentali restano le regole che riguardano gli aspetti legali: ogni immagine che contenga una persona riconoscibile deve essere accompagnata dalla liberatoria: non si tratta solo del viso, anche un vistoso e dunque riconoscibile tatuaggio è considerato un mezzo di possibile identificazione. Discorso simile anche per quanto riguarda i luoghi dove sono stati effettuati gli scatti o i monumenti che questi ritraggono: in casi di particolari restrizioni il fotografo deve aver ricevuto l'autorizzazione a scattare e a fare utilizzo commerciale delle fotografie.

Anche le immagini CMYK non sono accettate.

I migliori siti per immagini senza copyright

I file inferiori a x pixel vengono rifiutati. Sempre considerato il mediamente basso prezzo di vendita dei contenuti è chiaro come i guadagni siano conseguenza degli ampi volumi: per i contributor è quindi necessario puntare sulla quantità. Quantità intesa in due modi: o la quantità di download di un singolo contenuto, che deve quindi spiccare tra la folla e piazzarsi in modo stabile in cima alle ricerche, oppure la quantità di contenuti del proprio portafoglio, magari ognuno capace di portare un numero relativo di download.

Inoltre spesso una delle sorgenti di traffico di iStock sono i motori di ricerca come Google, che propongono i contenuti a pagamento a chi è in cerca di immagini sul web: in questo caso è il titolo dell'immagine a ricoprire un riolo fondamentale ed esso deve contentere le giuste parole chiave per scalare le prime posizioni dei motori.

Codice sconto iStock

Non basta quindi saper scattare ottime immagini, è fondamentale anche sapersi porre al meglio sul mercato: d'altra parte questo era perfettamente vero anche ai tempi in cui esistevano solo free lance e agenzie, è solo cambiato il modo giusto di sapersi presentare e posizionare e si è allargato a dismisura il numero dei 'concorrenti'.

Sembrerebbe un cane che si morde la coda, ma in sintesi i due pilastri che non possono mancare a un contenuto sono la qualità e il buon posizionamento. In qualsiasi momento i crediti possono essere convertiti in dollari in rapporto Pagina 5 - Consigli per creare delle immagini best seller: le esigenze di chi compra Nelle scorse settimane si è tenuta a Milano la prima edizione italiana di iStockalypse, manifestazione che in più giorni raccoglie buyer e contributors per workshop, incontri, sessioni di scatto con modelli e modelle in location appositamente selezionate e allestite.

La tappa italiana ci ha permesso fare quattro chiacchiere con Nicola Ghezzi, country manager di iStockphoto per l'Italia, e di seguire un paio di panel di discussione.

39 siti dove recuperare gratis fotografie di qualità in stock

In particolare i workshop si sono concentrati da un lato a presentare le esigenze di alcuni importanti compratori italiani, che utilizzano iStock per reperire immagini royalty free da utilizzare nei propri progetti, dall'altro a presentare casi di contributor di successo, che hanno fatto del microstock la o una delle fonti principali di reddito. Nel primo caso conoscere le esigenze di chi compra le immagini è fondamentale per i venditori per poter calibrare i contenuti da proporre, in modo da massimizzare le possibilità di download.

In particolare durante il workshop dedicato hanno preso la parola due agenzie che si occupano di progetti grafici, il responsabile del design dei progetti web di Mediaset e il portavoce di un'azienda che ha utilizzato iStock come contenitore per trovare immagini d'impatto per mostrare le potenzialità di un software di elaborazione fotografica.

Nei primi due casi le immagini scelte tra quelle di iStockphoto rappresentano la base di partenza per combinazioni grafiche: se una volta per un logo, un manifesto, una brochure si pensava uno scatto e lo si commissionava al fotografo, ora si va invece in cerca di elementi di base da combinare a piacimento. In questo campo sono quindi molto utilizzati gli oggetti singoli chiaramente distinti dallo sfondo. Gli oggetti devono essere realistici e passa in secondo piano la creatività totale dello scatto: quello che conta è un punto di vista originale accompagnato dalla facilità di manipolazione.

Fondamentale è il buon posizionamento del contenuto: bisogna provare a mettersi nella testa dei designer e capire come e cosa potrebbero ricercare per i propri progetti e proporre contenuti che si avvicinino al massimo alla loro esigenze. Spesso è buona cosa proporre variazioni sul tema, in modo da proporre all'utilizzatore alternative da sottoporre all'attenzione dei clienti: ad esempio gli stessi modelli con diverse espressioni, differenti pose e vestiti.